Frammenti Africani

Frammenti Africani è un resoconto giornalistico di tematiche complesse del Continente Africano, futuro epicentro economico mondiale, dove coesistono potenze economiche e militari, crescita economica a due cifre, guerre, colpi di stato, masse di giovani disoccupati e una borghesia in piena crescita.
Un mosaico di situazioni contraddittorie documentate da testimonianze di prima mano e accuratamente analizzate per offrire un'informazione approfondita sulla politica, economia e scoperte scientifiche di un mondo in evoluzione pieno di paradossi.

Fulvio Beltrami

Fulvio Beltrami
Originario del Nord Italia, sposato con un'africana, da dieci anni vivo in Africa, prima a Nairobi ora a Kampala. Ho lavorato nell’ambito degli aiuti umanitari in vari paesi dell'Africa e dell'Asia.
Da qualche anno ho deciso di condividere la mia conoscenza della Regione dei Grandi Laghi (Uganda, Rwanda, Kenya, Tanzania, Burundi, ed Est del Congo RDC) scrivendo articoli sulla regione pubblicati in vari siti web di informazione, come Dillinger, FaiNotizia, African Voices. Dal 2007 ho iniziato la mia carriera professionale come reporter per l’Africa Orientale e Occidentale per L’Indro.
Le fonti delle notizie sono accuratamente scelte tra i mass media regionali, fonti dirette e testimonianze. Un'accurata ricerca dei contesti storici, culturali, sociali e politici è alla base di ogni articolo.

TAGS

BLOGROLL

Newsletter
Frammenti Africani

Mag 30

Bambini adottati in Congo. Lettera aperta all’Ambasciatore Pio Mariani

Il Premier Matteo Renzi ha dimostrato che le promesse si possono tramutare in fatti. I bambini congolesi adottati sono arrivati finalmente in Italia. Ma qualcosa non quadra. Fino a poche settimane fa il Governo congolese era irremovibile. Cosa è successo? Lo abbiamo chiesto all’Ambasciatore Italiano a Kinshasa Pio Mariani

di Fulvio Beltrami

Egregio Ambasciatore Pio Mariani,

» Leggi l'intero post...

Mag 29

Cécile Kyenge. I retroscena di una donna di potere

Cécile Kashetu Kyenge, ex ministro dell’Integrazione, cittadina italiana di origini congolesi, è approdata al Parlamento Europeo. La donna africana garantirà i diritti calpestati degli immigrati in Europa. C’è chi sostiene il contrario sottolineando i retroscena africani di una donna di potere. Dall'arrivo in Italia come clandestina in poi

di Fulvio Beltrami

L’ex ministro dell’Integrazione Cécile Kashetu Kyenge ce l’ha fatta a diventare parlamentare europeo. Parte del mondo dell’associazionismo, quello particolarmente vicino all’immigrazione, parte del mondo cattolico e della sinistra italiana si sono rallegrati. Non sono mancati i messaggi di congratulazione pubblicati su Facebook e Twitter da alcuni connazionali dell'ex ministro che come lei sono regolarmente in Italia ed affermano di essere impegnati socialmente sia a favore degli immigrati che del loro paese natio, ricevendo titoli di Ambasciatori di pace.

» Leggi l'intero post...

Mag 27

Renzi, presto in Italia i bambini adottati bloccati in Congo. Nessuna conferma da parte di Kinshasa

Il primo ministro Renzi ha dichiarato che presto i bambini adottati e bloccati in Congo saranno in Italia. Nessuna conferma da parte di Kinshasa. Verità o propaganda basata su false promesse come fece l’ex ministro Cecile Kyenge nel novembre 2013?

di Fulvio Beltrami

Ieri Matteo Renzi, ancora inebriato dalle elezioni europee, ha dichiarato ai media italiani: “Portiamo in Italia i bambini adottati bloccati in Congo”. Secondo Renzi il delicato problema diplomatico tra Italia e Congo sarebbe giunto a una svolta. Su Twitter Renzi annuncia che un aereo della Repubblica Italiana sta partendo per il Congo per riportare i bambini adottati in Italia. Le adozioni furono bloccate nel settembre 2013 dal Governo di Kinshasa in quanto su di esse gravano sospetti di irregolarità. Accusa rigettata dalle famiglie italiane che si sono trovate bloccate in Congo con il divieto di uscire dal paese con i bambini adottati. La crisi diplomatica sorta tra Italia e Congo è stata estremamente dura in questi mesi rischiando di compromettere le relazioni tra i due paesi. Abbiamo provato a contattare le autorità congolesi a Kinshasa per verificare se finalmente la crisi sulle adozioni è stata risolta come affermato da Renzi. Purtroppo abbiamo ottenuto risposta evasiva: “Le trattative sono in corso”. Stiamo contattando l’ambasciata italiana a Kinshasa per avere notizie in merito.

» Leggi l'intero post...