Anna Bassy è al «Tallinn Music Week». Rappresenta la parità di genere al Keychange

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

La rassegna internazionale di musica europea nella capitale estone dal 3 al 7 aprile

Anna Bassy è al «Tallinn Music Week»
Rappresenta la parità di genere al Keychange

Cantante veronese italo-nigeriana. È al suo secondo Ep "Genesi".
La sua musica spazia dalle sonorità black, all'R'n'b, al Soul. La musica per lei è qualcosa di personale ed espressivo.
Un linguaggio che comunica sensazioni e stati d'animo

di Roberto Fonte

Anna Bassy (Copyright foto: Reteluna.it)
Anna Bassy (Copyright foto: Reteluna.it)
Anna Bassy (Copyright foto: Reteluna.it)
Anna Bassy (Copyright foto: Reteluna.it)

Una serata fredda, una città che vanta una lunga storia musicale, e una cantante dalla voce soul. Proprio in questi giorni (dal 3 al 7 aprile), a Tallinn, capitale dell’Estonia, è in programma il “Tallinn Music Week”, una rassegna internazionale musicale, “festival della musica, delle arti e delle idee di domani”. Infatti sono in corso in tutta la città una serie di concerti musicali, in luoghi diversi, dove artisti da tutta Europa si esibiscono nei più diversi generi musicali. È la musica, bellezza. Dei nostri, appena cinque, incontro Anna Bassy, cantautrice italo-nigeriana, nata e cresciuta a Verona. I suoi primi brani inediti li ha scritti nel 2016, dopo aver capito che le cover non la rappresentavano pienamente. Ed ecco che, brani inizialmente concepiti solo con voce e chitarra, vengono arrangiati in un progetto più completo. È il 2019 quando la band che ha dato nuova vita agli arrangiamenti, intraprende un percorso che porta gli artisti in giro per l’Europa, fino al di fuori dei confini europei. Lo scorso settembre era in Egitto. Finora ha tenuto oltre 80 concerti, esibendosi in Germania al Reeperbahn Festival, in Francia presso l'Istituto Culturale Italiano a Parigi e all'ultima edizione del The Great Escape Festival nel Regno Unito. L’EP di debutto parla di paura e si intitola “Monsters”, pubblicato nel 2021. Nell'anno successivo è stata una dei tre artisti italiani selezionati per partecipare al programma internazionale di parità di genere Keychange.

Mentre il secondo EP “Genesi” è del 2022 (label Panico Dischi). Nella band, troviamo: alla chitarra Pietro GirardiAndrea Montagner al basso e sinth, Daniel Emanuele alla batteria. Anche loro di Verona. Per ascoltarli bisogna andare su Bandcamp, Spotify, Apple Music e altri store online. Anna, il cui accento è veneto, canta però in inglese. “L’obiettivo – dice – è portare la musica superando ogni confine”. Le chiedo come mai la sua band non ha un nome. Mi spiega che i brani, di cui lei stessa ne è l’autrice, sono piuttosto autobiografici. Ma nell’arrangiamento un bel lavoro è stato fatto assieme al gruppo. Anna è una persona riservata, non è facile definirla o classificarla, ed è con la musica che ha trovato il linguaggio per esprimere meglio se stessa. Quindi, per conoscerla, è necessario ascoltare i suoi brani. “La musica mi aiuta a metabolizzare pensieri, sentimenti, emozioni, stati d’animo”. Ma la musica per Anna ha anche un ruolo sociale: “Mi aiuta a stare in contatto con le persone, scambiare parole ed esperienze”. Anna porta avanti non solo progetti personali, nella black music, nel soul, nel pop, nell’R’n’B, ma anche in collaborazione, ad esempio con Gianluca Petrella, trombonista jazz.

Anna Bassy (Copyright foto: Reteluna.it)
Anna Bassy (Copyright foto: Reteluna.it)

Tallinn è considerata una “Città della Musica” Unesco principalmente per la sua ricca tradizione musicale e il suo vibrante panorama musicale contemporaneo. Vanta una lunga storia di musica, con una tradizione corale che risale a secoli fa. La città ha infatti una forte eredità di canto corale, con numerosi cori e gruppi vocali attivi che si esibiscono regolarmente in concerti e festival. È sede di numerosi teatri, sale da concerto e altre istituzioni culturali che promuovono la musica in tutte le sue forme. Il Teatro dell'Opera Nazionale dell'Estonia, ad esempio, è un importante centro per l'opera e il balletto. È sede di numerosi festival musicali di fama internazionale, che attirano artisti e appassionati da tutto il mondo. Tra questi, il Tallinn Music Week è uno dei più noti, offrendo una piattaforma per artisti emergenti e consolidati di diversi generi musicali. La città dispone di istituti di formazione musicale di alto livello, come l'Accademia di Musica e Teatro dell'Estonia, che contribuiscono alla formazione di musicisti professionisti e alla promozione della musica nella comunità. Tallinn è anche nota per essere un centro di innovazione musicale e tecnologica. L'Estonia è all'avanguardia nell'ambito della musica digitale e dell'e-governance, con numerosi progetti e iniziative che integrano la musica con la tecnologia.

Venerdì 5 aprile 2024

© Riproduzione riservata

401 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: