Carlo Lissi ha fatto l'amore con la moglie. Poi ha sgozzato lei e i due loro figli

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Si era invaghito di un’altra donna, una colega, che non lo voleva

Carlo Lissi ha fatto l'amore con la moglie
Poi ha sgozzato lei e i due loro figli

Ha confessato. Ha ucciso Cristina Omes, poi i figli Giulia, 7 anni, e Gabriele, di due, ed è andato a vedere la partita della Nazionale

di Silvia Tozzi

Carlo Lissi con la moglie
Carlo Lissi con la moglie

MOTTA VISCONTI | L'assassino era lui, il marito. Si era invaghito di un’altra donna, una colega, che non lo voleva, e ha ucciso moglie e figli perché li considerava un ostacolo. Ha confessato Carlo Lissi, 31 anni, marito di Cristina Omes, la donna trovata uccisa con i suoi due figli (una bambina di 5 anni e mezzo e un maschietto di 20 mesi) nella villa di famiglia a Motta Visconti (Milano), e ha detto: «Voglio il massimo della pena». 

LA STORIA | Il marito aveva raccontato di avere trovato i cadaveri della sua famiglia rientrando a casa dopo la partita, alle 2. Prima di uccidee la moglie, Lissi ci aveva fatto l'amore sul divano, dove stavano guardando insieme la televisione mentre i figli dormivano, Giulia nella cameretta e Gabriele nel lettone matrimoniale. Poi Lissi, in mutande, è andato in cucina, il cui ingresso si trova alle spalle del divano, ha preso un coltello, raggiunto la donna seduta di spalle rispetto all’ingresso del salotto e ha cominciato a colpirla. Lei ha urlato, ha cercato di reagire e ha gridato «aiuto» come testimonierà poi una vicina. Lui l’ha colpita con un pugno, facendola finire a terra, semi prona, nell’androne dell’ingresso, e l’ha finita tagliandole la gola. Ha lasciato il corpo resterà lì per quattro ore, a dissanguarsi. 

I FIGLI | Dopo aver accoltellato la moglie, Lissi è salito al piano di sopra, nella stanzetta della piccola Giulia: le ha stretto il collo con fermezza e l’ha accoltellata di netto alla gola, mentre dormiva. Quindi Gabriele, di appena 20 mesi, ucciso nel sonno nel lettone. Erano le 11 di sabato sera. Lissi si è lavato e cambiato ed è andato a vedere la partita dell’Italia ai Mondiali in compagnia di in amico al pub Zymè Motta Visconti, alle porte di Milano.

Lunedì 16 giugno 2014

© Riproduzione riservata

1372 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: