Un esercito di esperti, proclami roboanti. ...ma la società va sempre peggio

Ultimi articoli
Newsletter

Nessuna nuova dalla nebulosa Sociatria?

Un esercito di esperti, proclami roboanti
...ma la società va sempre peggio

Negli ultimi anni, una nebulosa di sociologi, intellettuali, artisti, critici d'arte e personaggi vari ed eventuali ha fatto irruzione in vari spazi, proclamando a gran voce la panacea di tutti i mali: la sociatria

di Redazione online

Società
Società

Curricola vitae chilometriche, toni magniloquenti e provocatori, asserzioni apodittiche: questi santoni della società ci hanno inondato di dissertazioni astruse, performances ficcanti e proclami roboanti, promettendo di risolvere ogni problema del nostro tempo.

Ma a conti fatti, cosa è cambiato?

La società, che doveva essere curata con la loro magica formula, va sempre peggio. Le disuguaglianze dilagano, la povertà aumenta, l'ambiente si degrada, la politica è sempre più corrotta e inefficiente.

Eppure, i magoni della sociatria continuano a pontificare, incuranti del fatto che le loro ricette non solo non funzionano, ma spesso aggravano i problemi.

Qual è il problema?

Il problema è che la sociatria, nella sua forma attuale, è una nebulosa di concetti vaghi e inconsistenti. Si tratta di un pasticcio di teorie sociologiche, artistiche e filosofiche, spesso in contraddizione tra loro, che non ha alcun fondamento scientifico e che non è in grado di fornire soluzioni concrete ai problemi reali.

Basta con i proclami!

È ora di dire basta a questa farsa. È ora di smetterla di ascoltare i magoni della sociatria e di pretendere risposte concrete da chi si occupa di risolvere i problemi della società.

Serve una vera e propria scienza della società, se non c'è già, basata su dati scientifici e rigorosi, in grado di fornire soluzioni concrete ai problemi reali. Solo così potremo finalmente migliorare la società e costruire un futuro migliore per tutti.

Non servono santoni e imbonitori, servono scienziati e studiosi seri.

Basta con le parole, servono i fatti!

(Natalino Codatozza, marzo 2024)

Lunedì 18 marzo 2024

© Riproduzione riservata

564 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: