La festa dello Spirito Santo vivificante. La potenza d'amore che viene dall'alto

Ultimi articoli
Newsletter

pentecoste

La festa dello Spirito Santo vivificante
La potenza d'amore che viene dall'alto

Non trascuriamo troppo la centralità della festa di Pentecoste, che unisce nell'amore l'umanità intera

di Gianluca Valpondi

Pentecoste
Pentecoste

Lo Spirito del Padre e del Figlio penetra il midollo del nostro essere: viviamo la vita del Padre e del Figlio nel loro Santo Spirito che divinizzando il nostro spirito crea e ricrea ogni infinitesima fibra del nostro psicosoma. Lasciamolo entrare, lasciamoci penetrare fin nel midollo, per essere crocifissi viventi, nascosti in Cristo, luce all’intorno! Vieni Spirito Santo, cristificaci a gloria del Padre! La fede si faccia cultura, e cultura condivisa, impregnando di sé le istituzioni. Come per lo scrivere che diventa vivere: si vive quello che si scrive, si scrive quello che si vive; Parola e Vita in Gesù una cosa sola. C’è una fine nell’esprimersi? No, il Logos è Parola e sa di eterno, parole di vita eterna; infinito espandersi di significato nel semplice senso del tutto che non può aver fine. E allora vieni Spirito Santo, principale autore ispiratore della Sacra Scrittura, insegnaci a scrivere! E insegnaci a vivere, a costruire! Costruire la res publica catholica è aprire le midolla del creato per farvi penetrare l’infinito, rivoluzionare da dentro il mondo. Rivoluzionati misericordiati, rivoluzionare misericordiare! Penetrati nell’intimo dallo Spirito di Dio, il nostro spirito penetra i meandri delle cose ed eleva il laborioso e felice canto interiore: omnia instaurare in Cristo, perché già tutto sussiste in Cristo! Cristo è l’amore fatto carne e l’amore è la misteriosa lingua che rende comprensibile a tutti l’annuncio cristiano; questo divino-umano linguaggio universale anima l’opera di civilizzazione cristiana, l’edificazione della civiltà dell’amore, la “globalizzazione del poliedro” dove ogni lingua, cultura, tradizione, popolo e nazione, mossi interiormente dal Divino Spirito che è amore, riconoscono lodano amano il Padre dell’amore e l’amore del Padre.

Sabato 8 giugno 2019

© Riproduzione riservata

266 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: