L’Unione Italiana Vittime, fa tappa a Genova. Focus sul tema importante della sicurezza

Ultimi articoli
Newsletter

-PER NON VOLTARE LA FACCIA-, SECONDO CONVEGNO UNAVI

L’Unione Italiana Vittime, fa tappa a Genova
Focus sul tema importante della sicurezza

Genova, 04.11.2019. Dopo il successo milanese, prima tappa dei 4 incontri -Per non voltare la faccia-, Unavi arriva a Genova

di Antonio Rossello

Logo
Logo

 -PER NON VOLTARE LA FACCIA-, SECONDO CONVEGNO UNAVI  

L’Unione Italiana Vittime, fa tappa a Genova. Focus sul tema sicurezza 

Genova, 04.11.2019. Dopo il successo milanese, prima tappa dei 4 incontri -Per non voltare la faccia-, Unavi arriva a Genova. Il 6 novembre alle ore 18.30 presso il Circolo Unificato dell’Esercito di Via San Vincenzo, 68 si tratterà il tema sicurezza: -A Milano, il 28 ottobre scorso, il convegno ha approfondito gli aspetti psicologici legati ad eventi traumatici e violenti- spiega Paola Radaelli, Presidente di dell’associazione -Nel Capoluogo ligure, invece, il tema principale sarà la sicurezza, argomento caldo soprattutto rispetto alle normative vigenti ed alla disparità di trattamento tra vittima e reo-. 

Il convegno vedrà l’alternarsi di testimonianze e voci professionali: -Abbiamo pensato di dare spazio in primis a persone coinvolte direttamente in fatti violenti- afferma Barbara Bavastro, coordinatrice Unavi Liguria -sempre molto più esplicative rispetto al semplice racconto informativo indiretto, per poi passare la parola a professionisti che possano dare risposte in merito a fonti normative e percorso legale sottolineandone limiti e possibili miglioramenti-. Non sarà comunque trascurato l’aspetto psicologico grazie alla presenza di uno psicologo dell’emergenza: -Anch’esso tema caldo- continua la Bavastro -soprattutto a fronte di una spesa totalmente a carico delle vittime che, insieme a quella legata agli step processuali, grava sui parenti delle vittime erodendone, spesso in modo significativo, le finanze-.  

-Unavi sta cercando di rendere gratuite le cure sia per gli aspetti legati allo stress post traumatico, che ad eventuali malattie derivate da questo- conclude la Radaelli. 

Una battaglia che impegna l’associazione al fianco di vittime in tutta Italia -Saremo presenti il 19 novembre alla Camera dei Deputati a Roma, il 26 novembre a Monza e il 13 dicembre a Trani ma le iniziative proseguiranno nel 2020 anche attraverso incontri con enti locali e regionali- ricorda la Radaelli. Tra gli obiettivi infatti l’introduzione in tutte le regioni un Garante delle vittime, già presente in Lombardia. 

******************************************************************

Per maggiori informazioni 

Dr.ssa Barbara Bavastro 

Cell. 3455402885 

Mercoledì 6 novembre 2019

© Riproduzione riservata

60 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: