Il vero san Valentino, martire cristiano

Ultimi articoli
Newsletter

14 febbraio

Il vero san Valentino, martire cristiano

Oggi è la festa degli innamorati, e allora ricordiamo un po^ chi era san Valentino, amico vero dell'amore vero

di Marco Beccaria

San Valentino, vescovo e martire
San Valentino, vescovo e martire

San Valentino, hai un momento?

Caro san Valentino hai un momento?

Tu che dalla natia Interamna Nahan

da molti secoli ti han fatto patrono dell'amore

spargendo le tue reliquie per l'italia,

a Terni, Savona, Sadali, Belvedere Marittimo,

Vico del Gargano, Logoduro, Torre d'Arere,

ti han decollato

e per una strana trasposizione

per amore si perde la testa!

Particolare il fatto che chi ti ha ucciso

si chiamasse Furius Placido

e provieni da una terra di leggenda

come il drago Thyrus,

il male che si insinua nei cuori degli innamorati

che oggi prende altri nomi:

gelosia, invidia, pigrizia, avarizia, ira, lussuria, ecc...

Oggi è la festa

di chi ama ed è amato

o crede di essere amato e rimane... fregato!

A te si rivolgono gli innamorati

e il loro amore è impetuoso

come le cascate delle Marmore,

ma questo ti volevo chiedere,

in tutti questi secoli

non ti sei ancora stancato

di essere ricordato per questo,

visto che poi si sa come vanno queste cose,

invece dei tuoi miracoli

come ridare la vista

o porgere una rosa a due

innamorati litigiosi?

Povero san Valentino

hai vissuto 97 anni

per essere ricordato così!

Per fortuna sei ricordato santo

dai cattolici, dagli ortodossi e dagli anglicani,

forse questo è il tuo vero miracolo!

Scusa la mia impertinenza

ma son un narrator di umane vicende

che descrive cosa vede e sente!

Giovedì 14 febbraio 2019

© Riproduzione riservata

272 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: