Ha accoltellato tre persone a Nord Milano. In preda a un delirio religioso

Ultimi articoli
Newsletter

forse indotto da droghe, urlava nudo per sesto san giovanni

Ha accoltellato tre persone a Nord Milano
In preda a un delirio religioso

Davide Frigatti dopo la prima aggressione è tornato a casa dicendo: «Dio mi ha parlato, devo uccidere ancora»

di Silvia Tozzi

L'autolavaggio di Cinisello
L'autolavaggio di Cinisello

MILANO | Davide Frigatti è il grafico di 34 anni - con precedenti per spaccio e furto - che martedì pomeriggio è stato arrestato per aver ucciso un uomo e averne feriti altre due a coltellate nell'area Nord Milano.

PECCATORI | Frigatti ha detto di dover aggredire i «peccatori che volevano fargli del male». L’uomo ha detto di sentirsi un «perseguitato» e che le persone sono «malvagie» e ha parlato di «illuminazione e di rinascita». Il fratello ha confermato che pareva in preda a una mania religiosa, sostenendo che «in giro sono tutti peccatori». Quando è stato preso urlava nudo in quel di Bresso, sporco del sangue delle vittime e del proprio (si era tagliato le mani).

LE AGRESSIONI | La prima aggressione è stata ai danni di Dario De Corso, pensionato di 68 anni ferito a coltellate all’interno del Parco Nord di Milano mentre portava a spasso il cane, e ora fuori pericolo di vita. Poi ha ucciso, con un solo fendente alla gola, Franco Mercadante, 51 anni, il titolare dell’autolavaggio a Cinisello Balsamo. Quindi, Francesco Saponara all’interno della stazione di servizio Shell a Sesto San Giovanni. Non è morto, ma è in gravissime condizioni all'ospedale di Monza.

I GENITORI | Sono stati i genitori a dare l'allarme: il 34enne è infatti passato a casa dei genitori con i quali viveva e dove verosimilmente ha preso il coltello da cucina con cui ha ucciso Franco Mercadante, ha preso la Punto del padre dopo aver aggredito il pensionato. Il padre dell'uomo si è recato di persona al commissariato di Cinisello Balsamo dicendo che il figlio era uscito di casa con un coltello.

Mercoledì 18 giugno 2014

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: