Che impresa fare impresa in Italia allora è «Meglio in Svizzera?»

Ultimi articoli
Newsletter

Troppe tasse, troppa burocrazia, poco credito

Che impresa fare impresa in Italia
allora è «Meglio in Svizzera?»

Le Pmi ne discutono lunedì, a Malpensafiere, con il Ministro Zanonato

Redazione Online

Fare impresa
Fare impresa

MEGLIO IN SVIZZERA? | Troppe tasse, troppa burocrazia, poco credito: così si presenta l’Italia ad un piccolo imprenditore. Poche tasse, poca burocrazia e tante opportunità: così si presenta la Svizzera ad un imprenditore italiano. E gli imprenditori si chiedono: «Meglio in Svizzera?»

L’INCONTRO | Le piccole imprese ne discuteranno lunedì 28 aprile, alle ore 20.45, a Malpensafiere, ad un incontro con il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato organizzato da Confartigianato Imprese con la collaborazione del Corriere della Sera. All’iniziativa interverranno Giorgio Merletti, Presidente di Confartigianato Imprese, e Dario Di Vico, giornalista del Corriere Della Sera. Ad oggi gli imprenditori che hanno dato la loro adesione all’incontro sono più di 800, interessati a chiedere al Ministro Zanonato cosa intende fare il Governo per alleggerire i tanti vincoli che ostacolano la competitività imprenditoriale in Italia.

FARE IMPRESA | Lunedì 28 ottobre a Malpensafiere sul tavolo ci saranno i problemi di sempre: tasse, burocrazia, credito, lavoro. Quei problemi, tutti italiani, che scoraggiano i nostri imprenditori e li spingono a guardare a Paesi, come appunto la Svizzera, dove fare impresa non è una battaglia quotidiana. Al Ministro dello Sviluppo Economico, gli imprenditori chiederanno di creare in Italia condizioni di normalità in cui fare impresa, condizioni simili a quelle degli altri Paesi europei.

Venerdì 25 ottobre 2013

© Riproduzione riservata

1250 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: