All'alba, si evira in un parco a Livorno pensava di essere sieropositivo

Ultimi articoli
Newsletter

Il pene non è stato trovato: lo ha gettato via

All'alba, si evira in un parco a Livorno
pensava di essere sieropositivo

Ha acceso un fuoco, forse per sterilizzare la lama, ha tirato fuori un coltello, ma anche bende e ghiaccio per tamponare l'emorragia

di Silvia Tozzi

Repertorio
Repertorio

LIVORNO | Un ragazzo di 28 anni si è evirato all'alba nel parco pubblico di via Terreni a Livorno, e ci aveva già provato in passato. Dopo averlo fatto, ha chiamato il 118.

LA MALATTIA | Lo ha fatto perché credeva di essere sieropositivo, percui voleva punirsi, riteneva che il suo apparato riproduttivo fosse colpevole della sua presunta malattia.

AL PARCO | Si è recato nel piccolo parco di via Terreni, non lontano dell'ospedale di viale Alfieri. Ha acceso un fuoco, forse per sterilizzare la lama, ha tirato fuori un coltello, ma anche bende e ghiaccio per tamponare l'emorragia. 

IL PENE | Il pene non è stato trovato: lo ha gettato via, oltre il muro di un condominio. Nonostante le ricerche, non è stato trovato. Quindi non sarà possibile reimpiantarlo. 

Domenica 6 aprile 2014

© Riproduzione riservata

1093 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: