The Italian community in Brussels celebrated the Day of Memory and Commitment in remembrance of the victims of the mafias

Trips’ Tips

“To see the world, things dangerous to come to, to see behind walls, to draw closer, to find each other and to feel. That is the purpose of life”.
Per chi, come me e come Walter Mitty, si sentiva o, tuttora, si sente imprigionato in un presente e in una vita senza più obiettivi e da un giorno all’altro ha la possibilità di cambiare, di prendere tutto il necessario e di partire alla scoperta del mondo, per voi saranno i miei consigli di viaggi (Trips’ Tips).
Voi siete la cosiddetta generazione dei “cervelli in fuga”, voi potete essere “cervelli” o non, giovani o non, ma, sicuramente, siete arrivati ad avere consapevolezza della vostra vita e di tutto ciò che vi è possibile fare.
È interessante sapere perché non è più così facile immaginare un futuro nel proprio paese natio. Cercherò, quindi, di sgrovigliare questa matassa descrivendovi come differisce la vita in un’altra nazione, in questo caso il Belgio, più in particolare Bruxelles.
Senza fare alcuna demagogia analizzerò le differenze positive e negative tra queste due nazioni e non solo.
In queste pagine parlerò del mio viaggio, della mia partenza dall’Italia.
L’obiettivo è proprio aiutarvi a farlo, non solo dandovi una mano, tramite link, nel trovare casa, lavoro e amici; ma anche ampliando la vostra cultura del bello o del brutto o del mediocre descrivendo, criticando ed entusiasmandovi riguardo a film, canzoni e tutte quelle forme d’arte di cui è possibile parlare e, soprattutto, scrivere.
Con manifestazioni e spettacoli di ogni genere, vi renderò partecipi e vi incuriosirò a tal punto da fare una capatina in quel di Bruxelles.
Questo blog potrà essere per voi una guida sul prossimo film da vedere oppure sulla prossima città da esplorare.

Chiara Girardi

Chiara Girardi
Chiara Girardi, classe 1989, è nata a San Benedetto del Tronto, ma vive da sempre ad Ascoli. Dopo aver conseguito la maturità classica si iscrive a Lingue e Letterature Straniere, lingua Inglese e Russo, all’Università “Carlo Bo” di Urbino. La facoltà le offre la possibilità di spendere il suo terzo anno in Erasmus a Nottingham, con un soggiorno di 10 mesi per frequentare la Nottingham Trent University. Laureatasi a Urbino sceglie di continuare gli studi all’estero e cerca, con successo, l'iscrizione a un Master a numero chiuso di Giornalismo Internazionale alla Dublin City University, in Irlanda. Così, Chiara sceglie di andare a vivere a Dublino, dove rimane anche dopo la laurea per continuare gli studi e allo stesso tempo guadagnarsi da vivere lavorando e scrivendo articoli su giornali italiani della città e magazine online. Fa un corso serale di Russo al Trinity College Dublin, dove la vita per un anno e mezzo procede fra studio e lavoro, sino a quando decide di trasferirsi ulteriormente in Inghilterra, a Brighton. Nel Regno Unito le cose non vanno granché bene, così, dopo appena 3 mesi, Chiara decide di tornare in Italia. Un “viaggio della speranza al contrario” che porta Chiara a fare un lavoro che non la soddisfa e non trovando nient’altro, dopo vari tentativi di ricerca di un lavoro nel mondo, torna in Europa per un tirocinio a Bruxelles.

TAGS

Newsletter
Trips’ Tips

Mar 22

The Italian community in Brussels celebrated the Day of Memory and Commitment in remembrance of the victims of the mafias

Yesterday night, March 21st, Libera Brussels organised an event held in “La Tentation”-Centro Galego to remember the victims of the mafias

di Chiara Girardi

Libera, Associations, names and numbers against mafias

Libera, Associations, names and numbers against mafias has gathered together the Italian community in Brussels to remember and explain the meaning of mafia and to underline that mafia is not just an Italian issue.

The Mafia, in fact, is not just an Italian issue; the Mafia is not a funny part of Italian folklore, as too many people think. Mafia is since long time a European and a global issue that requires European and Global responses. Just think that 3600 crime organizations are active in EU and most of them linked to mafias (Europol).

Yesterday, March 21st, was the Day of Memory and Commitment in remembrance of the victims of the mafias. That's the day in which we remember the victims of mafia and is the day when we say no to mafia, corruption and all those injustices that deny the human rights and dignity. From yesterday night, the voice of Libera will be heard from Brussels as well, in fact, yesterday was the first commemoration held in Brussels by Libera.

Libera decided to settle in Brussels because it is the heart of the European Union and the association calls on the EU to generate effective laws that attack mafia's interests and then undermine its influence. Libera Brussels have been closely following all the discussions around the Directive on the freezing and confiscation of proceeds of crime in the EU, that was voted by the European Parliament last February and by the Council last week. Libera Brussels welcomed the Directive as a starting point of a more effective EU anti-mafia strategy. The association will be on the front-line to build the actions to favour the adoptions of the Directive by the Member States, a path long 30 months, during which they will be committed to make the EU public aware of this process.

However, Brussels is not only the seat of the EU. Outside the Euro-bubble there is a whole city, region and country, whose people could contribute to the fight against mafia and organised crime. Beside its work towards the European Institutions, Libera Brussels want to raise awareness on the issue of mafia and to promote the value of legality.

© Riproduzione riservata

2078 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: