Italia and Pakistan

Inserire una descrizione qui.

Cristian Benvenuto

Cristian Benvenuto
Laureato in Diritto internazionale nel Regno Unito, entra subito a far parte di una grossa catena di distribuzione inglese nel ruolo di export manager. Successivamente, per motivi lavorativi e personali, si sposta in Pakistan dove ricopre il ruolo di office manager & export manager. In questa posizione cura le seguenti attività: gestione export con l'Europa; negoziazioni rapporti con i fornitori; definizione delle politiche e delle azioni commerciali per lo sviluppo su mercati esteri. L'esperienza lo aiuta a maturare una solida conoscenza dei mercati asiatici e dei territori con forte importanza strategica come Dubai. Tornato in Italia decide di voler far conoscere le qualità dei prodotti italiani nei nuovi mercati emergenti asiatici.

Newsletter

Gen 9

Nasce l'Associazione Nazionale Difesa dalle Ambasciate

Disservizi e ombre sulle Ambasciate italiane all'estero. Nasce l'Associazione di difesa dalle Ambasciate, tante le adesioni e le segnalazioni, dossier in arrivo

di Andrea S.

Dal prossimo primo febbraio 2017 aprirà l’Associazione Nazionale Difesa dalle Ambasciate, a guidarla sarà Cristian Karim Benvenuto dirigente regionale di Fratelli d'Italia (attualmente Responsabile Regionale in Puglia del Dipartimento dell’immigrazione e dell’Integrazione di Fratelli d'Italia e Presidente dell’Associazione Nazionale Italia- Pakistan), figura nota nel panorama nazionale per le sue battaglie sociali e rappresentante di una delle più grosse comunità straniera residente, insieme a un gruppo di professionisti ed esperti del settore provenienti da tutta Italia. Ormai è tristemente noto il sistema macchinoso e spesso poco trasparente del funzionamento delle Ambasciate italiane all’estero, specialmente nelle zone asiatiche e africane dove il controllo diventa quasi difficile da effettuare. Ultimo il caso dell’Ambasciata italiana nella Repubblica Domenicana, chiusa il 31 dicembre 2014 per motivi ancora parzialmente oscuri. Il Consiglio dei Ministri, “su proposta del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Paolo Gentiloni – recita il comunicato ufficiale del Governo – ha approvato l’istituzione di tre Ambasciate d’Italia: a Niamey (Niger), Santo Domingo (Repubblica Dominicana) e Conakry (Repubblica di Guinea).” I motivi della chiusura di due anni fa? Generici tagli al budget del Ministero. Tuttavia, una inchiesta di Fanpage ha svelato, senza smentita alcuna da fonti ufficiali, che negli uffici diplomatici italiani dell’isola caraibica si svolgevano traffici illeciti di visti e questo aveva portato ad un intervento netto da parte di Roma. Lo scandalo fu la compra vendita di visti e il dubbio che questa pratica si sia diffusa in Ambasciate calde si fa concreto.

» Leggi l'intero post...

Lug 21

Caso anziani. Allarme rientrato

Lieto fine per il disagio dei due anziani salentini, celere intervento dell'Asl locale per risolvere il problema del signor Leonardo che attendeva una TAC

di Giovanni Nuzzo

LECCE. L’Associazione “Lecce Rinasce” comunica che nel pomeriggio della giornata di ieri vi è stato un chiarimento con ASL locale che è intervenuta prontamente, e, di aver risolto il caso dei due anziani. Infatti il signor Leonardo che era in attesa di una TAC addominale (non poteva permettersi una prestazione a pagamento) per poter capire l’entità del suo problema di salute, potrà effettuarla a breve tempo. Invece discorso diverso come riporta il figlio del secondo anziano Tommaso Prima attivista dei diritti sociali e Presidente dell’Associazione Pronto Soccorso dei Poveri, è per il signor Giovanni di Trepuzzi poiché si trattava in particolare non di trovare un urologo disponibile a visitarlo, bensì l’impossibilità di scegliere uno specialista di fiducia, causa l’alto costo della visita, non fornito dal CUP.

» Leggi l'intero post...

Lug 20

Parte dal Salento il Progetto Early "Childhood Pedagogical System"

Accordo tra Univesrità e istituzioni pakistane per un progetto in ambito pedagogico, differenti i settori didattici

di Luigi Manno

Apre “La Casa” nel cuore di Islamabad: avvio del progetto Early Childhood Pedagogical System

» Leggi l'intero post...

Lug 8

Siglato l'accordo per il benessere degli animali

Primo appuntamento nazionale a Galatina (Lecce), accordo tra C.I.A.(confederazione italiana agricoltori), Turismo verde ed ENCI (ente nazionale cinofilia italiana)

di Luigi Manno

Suglato l'accordo tra C.I.A.(confederazione italiana agricoltori), Turismo verde ed ENCI (ente nazionale cinofilia italiana) un occasione per la diffusione dei rispettivi ambiti operativi promozionali e culturali nella divulgazione, promozione e sviluppo della cultura cinofila nelle aziende agricole, negli agriturismi e nelle aree rurali, nonché nelle attività di servizio dedicate alle stesse oltre che in eventi collegati alle suddette.

» Leggi l'intero post...

Giu 18

PARTE DA LECCE IL PRIMO CORSO MULTIETNICO SULL’INTEGRAZIONE E MULTICULTURALITÀ

L’Associazione Nazionale Italia Pakistan in collaborazione con la parrocchia Massimiliano Kolbe di Lecce organizza il primo corso base gratuito con classe mista sulla multiculturalità

di Luigi Manno

Lecce, grande successo nella prima edizione dove su una disponibilità di 7 posti sono pervenute oltre 250 richieste. Una classe di livello dice- Cristian Benvenuto- Presidente dell’Associazione Nazionale Italia Pakistan, all’interno del corso vi erano: due ingegneri, un'assistente sociale, una conduttrice radiofonica, un giovane studente, una traduttrice e un'operatrice socio sanitaria. Tende a sottolineare la multiculturalità del corso dove vi erano rappresentate differenti nazionalità e religioni, infatti oltre agli italiani erano presenti persone provenienti dall’India, Pakistan, Colombia e Palestina, senza contare che rappresentavano le principali religioni del globo (Cristianesimo, Islam, Induismo), uomini e donne tutti insieme. Come docente del corso era presente Maria Giovanna Mayo presidente di Popoli e Culture Associazione che si occupa di volontariato e cooperazione internazionale, che dichiara apertamente, che prima di integrare lo straniero abbiamo bisogno di integrare noi stessi, e nel bisogno siamo tutti uguali.

» Leggi l'intero post...

Giu 8

Nuove frontiere del mercato: Vendere e/o investire in Afghanistan

ANIP diretta da Cristian Benvenuto, ha organizzato l'incontro informativo 'Vendere e/o investire in Afghanistan' mercoledì 7 giugno 2016, presso la propria sede, alla presenza di 50 imprenditori pugliesi

di Luigi Manno

Lecce, secondo evento ospitato a Lecce sull'Afghanistan, dopo l'iniziatica culturale si apre a quella commerciale. Infatti pubblico di diverse aspettive sul semminario economico per l'Asia.

» Leggi l'intero post...

Giu 8

Germania: Dove l’italiano sfrutta l’altro italiano

Quando è l’italiano all’estero ha sfruttare i suoi connazionale, i casi più comuni in ristoranti e gelaterie

di Andrea Andreoli

Lecce apre un’inchiesta sullo sfruttamento da parte di italiani su italini. In questi tempi è cosa usuale fare il paragone con la Germania. Terra ricca, piena di opportunità e con un sistema sociale eccellente. Molti giovani e non, ridotti quasi alla fame e in cerca di un futuro migliore guardano la terra tedesca come un’opportunità per cambiare il loro futuro. Un fattore determinante è la non comprensione della lingua, quindi per sopperire a tale mancanza, lo sbocco naturale per richiedere lavoro è l’attività di ristorazione, infatti in Germania, i ristornanti e le gelaterie italiane sono migliaia e, molte di queste attività sono fiorenti dove offrono vitto e alloggio. Le professionalità richieste sono: lavapiatti, pizzaiolo, cuoco e tuttofare da cucina. La procedura dell’arruolamento è sempre la stessa, un annuncio su vari siti di offerte lavoro e le richieste che giungono sono centinaia, quindi vi è l’imbarazzo della scelta da parte del titolare, infine si concorda orari e stipendio per telefono.. Ma molto spesso per chi arriva il “sogno” tedesco si tramuta in un incubo. Una volta arrivati sul luogo c’è l’amara sorpresa, nella maggior parte delle volte si sfiorano le 14 ore di lavoro, nel’80% dei casi non è stato stipulato un regolare contratto di lavoro e quasi il 90% lo stipendio non è quello concordato telefonicamente anzi in alcuni casi lo stipendio è di appena 300 euro al mese. I titolari di questi locali sono la maggior parte italiani e sfruttando la disperazione e la miseria di giovani e meno giovani, hanno manodopera qualificata e non, per svariati mesi quasi gratis. Infatti una volta che l’”operaio” è stanco di non ricevere uno stipendio adeguato, ritorna in Italia, la motivazione è sempre la stessa: non conoscendo la lingua tedesca non può denunciare il titolare presso i sindacati locali e preferisce un ritorno a casa, permettendo al titolare di avere subito un ricambio pronto. Nel Salento da gennaio fino a marzo abbiamo avuto oltre 30 di questi casi, basti solo ragionare un po’, in una terra come la Germania dove vi è una percentuale di stranieri residenti (tra europei e non) superiore a quella italiana, come è possibile che non riescano a trovare nessuno di adeguato e debbano per forza “intingere” dalla madre patria? Alcune di queste fonti provengono da sitiweb e forum specializzati dove ex operai raccontano le loro storie ed esperienze allucinanti che hanno vissuto nella ristorazione italiana in Germania. Bisogna pur dire che vi è anche una parte di ristoratori italiani che seguono perfettamente le regole e che alcuni pretendenti al lavoro si spacciano per personale qualificato.

» Leggi l'intero post...

Giu 5

L’Afghanistan degli anni 60 rivive a Lecce “La vita in Afghanistan ai tempi del boom economico”

Per la prima volta nella nostra Città una mostra sull’Afghanistan che era, una possibilità di fare ammirare la poesia e la forza di un paese prima dell’occupazione sovietica e del regime talebano

di Luigi M.

Si è tenuta nella giornata di ieri, presso la sede locale di ANIP a Lecce, l’apertura della mostra fotografica di Cristian Benvenuto sull’Afghanistan che fu. E’ questo un evento di tutto rispetto nel weekend salentino con oltre 300 visitatori, in quanto per la prima volta Lecce ospita un pezzo della cultura Afghana e non solo profughi. La mostra, che propone il Paese asiatico protagonista in positivo su tutti i punti di vista, inaugurata da alcune personalità locali e da Cristian Benvenuto per rappresentare al meglio i lati nascosti della nazione durante il boom economico. Un viaggio nel cuore del popolo Afghano attraverso gli sguardi delle persone comuni e le città che popolano. E’ questa l’essenza della mostra “La vita in Afghanistan ai tempi del boom economico”.

» Leggi l'intero post...

Mag 24

Leo e Lions Club "Lecce Santa Croce" insieme con Legambiente

Giornata ecologica per ripulire l'isola dei Conigli a Porto Cesario, iniziativa dei club benefici insieme a Legambiente

di Andrea P.

Nella giornata di Domenica 22 maggio, si è dato il via ad una iniziativa che prevede la sensibilizzazione per l'ambiente. Iniziativa promossa dai clubs Leo e Lions "Lecce Santa Croce" insieme a Legambiente.

» Leggi l'intero post...

Mag 24

LA RIFORMA DEL CATASTO ITALIANO PER UNA RIFORMA FISCALE GENERALE

Possibile riforma del sistema catastale italiano con annessa riforma fiscale, molti i benefici dal punto di vista lavorativo e fiscale

di Andrea S.

Come affermato dal Governatore della BANCA D’ITALIA, dott. Ignazio VISCO, in una audizione al Senato, la differenza tra i valori del Catasto e gli effettivi valori di mercato degli immobili genera fenomeni di iniquità e favorisce i contribuenti più ricchi.

» Leggi l'intero post...

Mag 8

I Difensori della Luce, I Cinque Diamanti di Vassel

Primo libro dallo scrittore salentino Samuele De Carlo, racconto fantasy avvincente e pieno di colpi di scena

di Daniele Giavi

Una nuova serie fantasy ha inizio, Fabio e i suoi amici illuminati (persone dotati di poteri speciali simili a quelli magici, come presto diventerà anche Fabio) sono pronti a salvare il loro mondo da una terribile minaccia oscura. Da una parte il bene contro le forze del male, gli illuminati chiari contro quelli oscuri. In questa avventura tutto sarà possibile, tutto potrà succedere, senza esclusione di colpi, poteri luminosi, combattimenti vari e altro, mentre i quattro ragazzi protagonisti della serie percorreranno un lungo viaggio della durata di otto anni, come i libri che compongono la serie, per portare di nuovo la pace nel loro mondo, gettato nel caos da una terribile organizzazione di illuminati oscuri, chiamata Organizzazione Nera.
Il primo libro della serie intitolato 'I Difensori della Luce, I Cinque Diamanti di Vassel' racconta l'inizio di questa lunga storia. Il primo atto, a cui seguiranno i sette altri successivi, con i rispettivi libri, fino all'ultimo combattimento finale.
Molte sono le fonti a cui l'autore ha tratto ispirazione per elaborare tutta la serie. Tra le più importanti: Harry Potter, Sherlock Holmes e Diabolik. Tutte quante fuse insieme con restante molta altra fantasia, per dare un perfetto equilibrio alla serie, rendendo avvincente ed interessante il racconto in ogni sua parte, cercando il più possibile di coinvolgere il lettore, facendolo immedesimare con i personaggi del romanzo.
Gli esperti sostengono che leggere fa bene all'anima ed è il cibo della mente. Non lasciarti scappare di leggere questo libro e mettiti anche tu in viaggio insieme a Fabio e tutti gli altri, per vivere questa avventura. Sperando che possa appassionarti il più possibile, lasciandoti con il fiato sospeso fino alla fine. 

 

» Leggi l'intero post...

Mag 7

Associazione Nazionale Italia Pakistan e Imprese di Puglia sbarcano in Pakistan

La prima volta che le aziende pugliesi sbarcano nella Repubblica Islamica, Imprese di Puglia e Associazione Nazionale Italia Pakistan conquistano il Pakistan, nuove opportunità alle imprese

di Andrea S.

Imprese di Puglia e Associazione Nazionale Italia Pakistan sbarcano nella Repubblica Islamica del Pakistan alla ricerca di nuovi mercati per le imprese italiane. Il gigante asiatico ha un mercato interno molto importante, e la presenza italiana a livello commerciale è quasi assente per la mancanza di contatti diretti. Come tutto il mondo, il Pakistan subisce il fascino del “Made In Italy”, ma purtroppo i nostri prodotti sono totalmente assenti salvo qualche rara eccezione (settore energetico e armamenti), e per questo Imprese di Puglia e Associazione Nazionale Italia Pakistan sono volate nella Repubblica Islamica a stringere i rapporti commerciali.

» Leggi l'intero post...

Apr 11

Aggressione, percosse ed estorsione all'interno del centro commerciale Mongolfiera

Giovane parcheggiatore abusivo 34enne leccese viene inseguito e percosso a scopo estorsione. Dalle prime ricostruzioni non è la prima volta che il giovane subisce questo tipo di trattamento

di Gianni Luberti

SURBO Nella giornata di ieri un giovane leccese 34enne rischia finire in ospedale a causa un pestaggio subito da un individuo, infatti secondo le prime ricostruzioni da parte dei molti testimoni oculari la dinamica ha del raccapricante. Intorno nel tardo pomeriggio uno dei posteggiatori abusivi che sopraluogano nei parcheggi adiacenti al centro commerciale con una scusa intrattiene il 34enne in attesa che arrivi il suo "collega", una volta giunto sul luogo inziano a inseguirlo per agredirlo. Il giovane tenta di trovare rifugio all'interno del centro commerciale ma viene bloccato dall'energumeno e viene barbaramente pestato e vengono estorti le poche monete che aveva gadagnato sotto gli occhi increduli dei numerosi clienti e sporatutto sotto le telecamere di sorveglianza, con le urla strazianti di dolore che il giovane lancia, attirano l'attenzione della sorveglianza. A rigor di logica dovrebbe partire una denucia per aggressione, percosse ed estorsione per l'individuo. Sempre secondo alcuni testimoni oculari il giovane 34enne non è nuovo a questo tipo di "trattamenti" poichè negli spiazzi del centro commerciale vi lavora un gruppo di parcheggiatori abusivi dove già in passato hanno malmenato il giovane per motivi ancora da chiarire. A giorni nuove notizie

» Leggi l'intero post...

Mar 30

Riforma del sistema catastale italiano. Lettera aperta a Renzi e a quanti vogliono sapere “come siamo governati” in Italia

Il geometra Antonio De Masi decano dei geometri salentini ha formulato una interessante ipotesi per riformare il sistema catastale italiano, eliminando le ingiustizie sociali e dando più equità

di Andrea S.

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MATTEO RENZI

» Leggi l'intero post...

Ott 11

POETI DALL'ORIENTE

L'Italia nazione globalizzata ospita oltre 4.922.085 di stranieri (passati dal 7,4% all’8,1% della popolazione totale), tutti hanno una storia alle spalle, chi gradevole chi meno, ognuno cerca una nuova vita ma alcuni nascondono delle doti che a volte nel loro paese d'origine non riescono o non hanno provato a esprimere

di Andrea Perulli

Seregno una storia che può essere d’esempio alle nuove generazioni di stranieri e non. Questa è la storia di Nazir Shahid cittadino pakistano arrivato in Italia nel 1990 dopo innumerevoli difficoltà. Essendosi messo in contatto con l’Associazione Nazionale Italia Pakistan, il Signor Nazir fa conoscere la sua vita piena di esperienze. Vive a Seregno con la famiglia da molti anni, è diventato uno dei punti di riferimento della comunità straniera nella Brianza, ha iniziato come molti lavorando in realtà locali, ma il pakistano aveva una marcia in più. Infatti mentre i colleghi erano in pausa pranzo Nazir affiancava il personale più esperto per carpire i segreti del mestiere di saldatore, finito il turno andava a scuola per imparare l’italiano avendo intuito che questo è un aspetto fondamentale per l’integrazione. Essendo straniero si rese conto che era necessario dare una mano agli altri immigrati. Da li è partito un corso per saldatori per stranieri dove era lui stesso il docente, vi erano una moltitudine di nazionalità. Non si è fermato solo a questo, ha lottato per riqualificare lo stabile dove viveva ed è un sostenitore per l’integrazione e la pace. Fino a questo punto può sembrare una storia bella ma come tante altre, ma Nazir ha una dote che vale la pena evidenziare: la poesia. Le sue poesie raccontato la sua vita, le sue sofferenze e i suoi pensieri. Riportiamo alcune delle sue poesie create mentre era in Italia:

» Leggi l'intero post...

Apr 30

Il consolato del Pakistan più vicino

Nella vicinanza dell’incontro della commissione per l’apertura del primo consolato a Lecce la cittadina si attiva per accogliere la delegazione

di Andrea Perulli

Lecce in prossimità della visita ufficiale da parte della delegazione dell’Ambasciata della Repubblica Islamica del Pakistan, fervono i preparativi, infatti tutta la comunità si stringe sempre di più al loro rappresentante. Il possibile console onorario è il Dott. Cristian Karim Benvenuto laureatosi in Inghilterra e formatosi in Svizzera, nella sua città ricopre numerose cariche principalmente in ambito sociale, insieme all’Imam di Lecce Saiffedine Marooufi partecipano a numerosi incontri di sensibilizzazione sulla comunità Islamica locale. Questo consolato potrebbe portare benefici alla città di Lecce, sia dal punto di vista culturale che economico. Il Dott. Cristian Karim Benvenuto tende a creare una serie di legami commerciali tra il Salento e il Pakistan, infatti numerosi imprenditori saranno presenti principalmente a supportare la candidatura, ma anche per tentare di stringere accordi economici con il Pakistan per creare un nuovo sbocco di mercato per le aziende salentine già soffocate dalla crisi, tra le presenze spiccano Roberto Fatano, Vito Caiffa, Antonio di Stefano. Inoltre come sottolinea il possibile candidato gli accordi non si fermano solo dal punto di vista commerciale, ma anche da quello culturale, nella degli invitati vi sono anche dei professori universitari di varie facoltà, uno di punti dell’incontro sarà effettivamente cercare un possibile scambio culturale tra Lecce e il Pakistan. Inoltre vi è la presenza di Don Attilio Mesagne direttore della Caritas Diocesana di Lecce dove accoglie numerosi esponenti della comunità pakistana. Nella lista degli invitati non si ferma solo a uomini d’affari e professori, ma anche a varii rappresentanti di categorie tra cui patronati, associazione culturali e benefiche. Vi saranno anche varie rappresentanze di città, oltre a quella di Lecce, tra cui il sindaco di Trepuzzi e una rappresentanza di varie città limitrofe. Come sottolinea il candidato questo consolato non servirà esclusivamente per accordi commerciali e culturali ma anche a facilitare le procedure di rinnovo documenti, e monitoraggio della situazione. Infatti la comunità pakistana è tra le più folte nel Salento tra residenti e non tocca quasi le mille unità, una buona percentuale sono rifugiati politici in attesa della commissione. Come sottolinea Benvenuto molti di loro sono ragazzi che lasciano le famiglie per avere un futuro migliore e non sono assolutamente un pericolo, riporta un esempio di un ragazzo che sta seguendo Hafiz Hasnain di origine pakistana proveniente dalla città di Sialkot (Punjab), il giovane come riporta Benvenuto è uno studioso del corano e quindi seguendo i principi dell’islam ha una predisposizione per le buone azioni, e punta con fermezza che l’islam è pace.

» Leggi l'intero post...

Feb 5

Andrea, il ragazzo salentino che voleva fare la cavia umana, aiutato da un imprenditore locale

La disperazione e una vita difficile spinge un giovane salentino a fare lavori pericolosi: Andrea, un giovane leccese disoccupato, che per aiutare i genitori malati di cancro ha scelto di fare la cavia per le industrie farmaceutiche

di C.K.B.

Avevamo incontrato Andrea, un ragazzo di Lecce, qualche tempo fa, e ci aveva raccontato di come sia difficile tirare avanti senza un lavoro specie quando hai a carico anche i genitori, e di come la vita l'avesse portato alla disperazione, dal momento che con papà e mamma entrambi malati di un male incurabile e con solo una pensione di invalidità non si riesce a sopportare i costi di una vita difficile tra ospedali e medicine. Il padre ha sostenuto quattordici interventi chirurgici e subito varie amputazioni, la madre soffre di varie gravi patologie. Afflitto dall'angoscia, ma spinto da una grande forza interiore, Andrea ha deciso così di fare da cavia umana presso un'azienda svizzera che testa farmaci su esseri umani (mettendo a repentaglio la sua salute) pur di aiutare i genitori.

» Leggi l'intero post...

Gen 8

Comunicato stampa

Distanze

di Cristian Benvenuto

L'Associazione Nazionale Italia Pakistan prende le distanze da tutte le persone e/o associazioni che non condannino stragi e violenze.

» Leggi l'intero post...

Gen 7

Comunicato stampa

Comunicato stampa dell'Associazione Nazionale Italia Pakistan

di Cristian Benvenuto

L'associazione condanna questo attacco terrificante da non confondere l'Islam con il fondamentalismo ed esprimere solidarietà e vicinanza alle famiglie delle vittime e alla Francia in seguito all'attacco a Charlie Hebdo.

» Leggi l'intero post...

Dic 22

Visita ufficiale alla Casa Della Carità

L'Anip visita la Casa Della Carità gestita dal direttore della Caritas di Lecce "Don Attilio Mesagne", il presidente dell'associazione: esempio di solidarietà e accoglienza

di C.K.B.

Nella giornata di oggi il presidente di Anip si è recato in visita ufficiale alla Casa Della Carità di Lecce per visionare la situazione degli ospiti pakistani della struttura, in fase d’accoglienza il direttore della Caritas Diocesana di Lecce ”Don Attilio Mesagne” ha illustrato i servizi offerti ai residenti del complesso: servizio mensa, docce, dormitori, infermeria, punto ricreativo con tv e sala per la preghiera, tutto estremamente pulito e in ordine. Il presidente ha espresso apprezzare per l’impegno della Caritas di Lecce a favore di chi soffre ed è in difficoltà». Infatti Don Attilio Mesagne sempre in prima linea sul fronte della solidarietà non fa distinzione di religione, colore e nazionalità, accogliendo tutti indiscriminatamente, anzi, cerca di aiutare il più possibile la sua comunità, con ogni mezzo possibile.

» Leggi l'intero post...

Pagina   1 2